La Guardia at Ellis Island: The Door Held Open

Affettuosamente soprannominato “The Little Flower”, sia per via della traduzione letterale del suo nome che per la sua bassa statura, Fiorello Enrico La Guardia è stato un gigante della politica statunitense. Figlio di un immigrato foggiano e di una triestina emigrati a New York, fu nominato Assistente Procuratore Generale di New York nel 1915 e divenne il primo italo-americano eletto al Congresso degli Stati Uniti l’anno successivo. Nel ’33 vinse il primo di tre mandati consecutivi come Sindaco di New York, durante i quali promosse la ripresa economica incoraggiando i lavori pubblici, la politica sociale e aumentando i servizi pubblici, guadagnandosi la fama di onesto ed efficiente amministratore che condusse una tenace lotta contro la criminalità organizzata, lo spaccio di droga ed il gioco d’azzardo. Fu sempre un deciso antifascista. Meno nota ma altrettanto significativa fu la sua attività di giovane traduttore in italiano, tedesco, ebraico e croato per i servizi di immigrazione e naturalizzazione ad ellis Island mentre frequentava anche al scuola serale per studiare legge. Per l’importanza che ha avuto nella “sua” città, nel ’47 gli venne dedicato il LaGuardia Airport, il secondo aeroporto di New York. 

He could speak English, German, Croatian, Yiddish, and Italian, and became one of the

SUBSCRIBE NOW!

online + newspaper

This section of the article is only available for our subscribers. Please click here to subscribe or login if you are already a subscriber.