A Madonna and Child from Siena

Madonna and Child, about 1350 Tempera and gold on poplar panel Attributed to Lippo Memmi  (Italian, Siena, active 1317–about 1350) The Cleveland Museum of Art, Gift of the Hanna Fund  1952.110 Madonna and Child, about 1350 Tempera and gold on poplar panel Attributed to Lippo Memmi (Italian, Siena, active 1317–about 1350) The Cleveland Museum of Art, Gift of the Hanna Fund 1952.110

La Madonna col Bambino del Cleveland Museum of Art è un esempio particolarmente bello di questo soggetto, sebbene sfortunatamente non sia noto per quale chiesa o cappella di Siena fu dipinto quasi 700 anni fa o da chi fu commissionato. Lo stile ne suggerisce  l’attribuzione all’artista senese Lippo Memmi, cognato del più celebre Simone Martini. Di certo si sa  che l’opera  formava una volta il pannello centrale di una pala d’altare. La Madonna aleggia su una cornice d’oro puro che nei primi dipinti italiani suggerisce il regno del paradiso. Qui, Maria culla il Cristo Bambino che a sua volta si aggrappa ai vestiti di sua madre tenendo in una mano un rotolo di pergamena che proclama il suo destino speciale. L’immagine è al tempo stesso una tenera celebrazione dell’amore materno ed  una triste premonizione della Passione di Cristo. Mentre i volti della madre e del bambino sono  affettuosamente vicini uno all’altro, i loro sguardi lontani tradiscono la consapevolezza del dolore profondo che si prospetta. Nel dipinto Cristo strattona il mantello della madre come farebbe un qualsiasi bambino, mentre la stella decorata sulla spalla della Madonna si riferisce alla ‘stella maris”, parole contenute in un inno cantato dai senesi nei giorni di festa in onore della  amata protettrice.

In the Trecento, the Italian peninsula was occupied by numerous independent kingdoms, communes and city states that did not always live in harmony. The period saw the generally sustained growth of thriving urban centers teeming with mercantile wealth and ever-growing populations in which bankers, merchants, tradesmen, and craftsmen formed an emerging middle class. Italy’s cities, like Siena and Florence, emerged during the period as the pre-eminent domains of power, culture and knowledge.

SUBSCRIBE NOW!

online + newspaper

This section of the article is only available for our subscribers. Please click here to subscribe or login if you are already a subscriber.