La Sartoria Italiana in the Bespoke Tradition

L’autrice descrive la bellezza della sartoria italiana. Lei scrive che “la sprezzatura”, è un modo di cucire fatto con meno sforzo, è un’arte approfondita solo dai sarti migliori. Lei spiega la formazione di un vestito e come i sarti cominciano e finiscono il processo. La sartoria italiana iniziò in 1351 in italia. Piano piano, altri cominciarono a fare vestiti come facevano i sarti italiani. Il vestito andò cambiando negli anni per essere come conosciamo il vestito oggi. I nonni e gli zii della scrittrice furono sarti molto bravi nel sud d’italia. In 1930, suo nonno, un sarto esperto, aprì una bottega nel sud italia che ancora oggi è famosa.

The history of tailoring in the bespoke tradition in Italy speaks to a true celebration of Italian culture and craftsmanship, of Italy’s rich heritage and sartorial expertise, of perfection in clothing, of “sprezzatura” that alludes to a cool nonchalance that your look appears to be without effort or thought. 

The British word “bespoke” (spoken for) signifies custom garments designed for one individual client requiring a

SUBSCRIBE NOW!

online + newspaper

This section of the article is only available for our subscribers. Please click here to subscribe or login if you are already a subscriber.