The Rise of Coaching in Italy with Sonja Caramagno

Sonja and Timothy Gallwey Sonja and Timothy Gallwey

La disciplina del “Coaching”, esportata dagli Stati Uniti, dove è nato negli anni ’60 ad opera di Timothy Gallwey, si è diffusa in Italia in tempi relativamente recenti. Le sue radici nascono nello sport, nelle neuroscienze, e nel business management ed è un percorso mirato di miglioramento, crescita, consapevolezza e conoscenza di se, che punta il suo obiettivo fissato dall’atleta e si basa principalmente sugli insegnamenti di Gallwey e della sua teoria delll’Inner Game, che sostiene che l’avversario principale di un giocatore è il giocatore stesso. Si fonda sul continuo apprendimento, dagli errori e dalle esperienze di ognuno, esaltando le risorse ed il valore inestimabile di ogni persona. Il coaching quindi lavora lì dove convinzioni e atteggiamenti limitanti bloccano il desiderio di cambiamento e ne alimentano le paure, attraverso domande e comunicazione con il coach. Per capire meglio questa affascinante pratica, La Gazzetta Italiana  ha intervistato Sonja Caramagno, di professione Mental Coach.

In 1960, W. Timothy Gallwey was 

SUBSCRIBE NOW!

online + newspaper

This section of the article is only available for our subscribers. Please click here to subscribe or login if you are already a subscriber.