Early Italian Immigrants Were Second-Class Citizens

Quella degli italo americani è la storia di un lungo percorso segnato da una forma di pregiudizio etnico che ha avuto picchi drammatici e momenti di tregua. L’immigrazione verso gli Stati Uniti, iniziata alla fine degli anni ’70 dell’800, fu soggetta a condizioni particolarmente dure e mortificanti. Nei Paesi in cui emigrarono, gli italiani furono spesso oggetto di razzismo, pregiudizi ed astio radicati e diffusi che hanno  purtroppo accompagnato i nostri compatrioti quasi ovunque e in ogni periodo della nostra emigrazione, a cui si aggiunsero le misere condizioni di lavoro nei campi, nelle miniere  o nei cantieri, che rasentarono vere e proprie forme di sfruttamento.  Nonostante queste discriminazioni e maltrattamenti, gli immigrati italiani sono riusciti a guadagnarsi una reputazione come grandi lavoratori, sono diventati politici, imprenditori e artigiani di altissimo calibro.

The perilous journey to America in the late 1800s and the early 20th century was extremely difficult for Italian immigrant families. Worn out and exhausted, most toting an old foot locker and a couple of bags, they hoped for an

SUBSCRIBE NOW!

online + newspaper

This section of the article is only available for our subscribers. Please click here to subscribe or login if you are already a subscriber.