Discovering the Island of Elba

Dire Elba significa parlare di natura rigogliosa e incontaminata, spiagge di ogni tipo e colore, storia, arte e tradizioni culinarie uniche al mondo: un’isola selvaggia e accogliente, circondata dalle acque più limpide che si possano immaginare. È la più grande delle isole dell’Arcipelago toscano e la terza più grande d’Italia; insieme alle altre sue bellissime e meno note isole - Pianosa, Capraia, Gorgona, Montecristo, Giglio e Giannutri – l’Elba fa parte del Parco nazionale dell’Arcipelago toscano. La conformazione geografica estremamente varia testimonia una storia iniziata oltre  400 milioni di anni fa e che oggi costituisce la più estesa porzione rimanente dell’antico tratto di terra emersa che collegava la penisola italica alla Corsica. Il litorale occidentale con la Costa del Sole è una delle zone più frequentate dai turisti per la bellezza delle spiagge, mentre il versante orientale con la Costa che brilla è caratterizzato dalla presenza delle ex miniere di ferro, che donano ancora caratteristiche uniche di brillantezza e di colori in tutto l’ambiente circostante.

They say that the British have colonised Tuscany – going so far as to call it Chiantishire. But, there’s one part of Tuscany which, so far, has resisted a 21st century invasion by Inglesi and that’s the island of Elba. On a recent visit, although twice hearing a little bit of German, it was obviously a holiday destination for Italians, which makes it all the more authentic and charming.

SUBSCRIBE NOW!

online + newspaper

This section of the article is only available for our subscribers. Please click here to subscribe or login if you are already a subscriber.